Accessori moda uomo: Come sceglierli e come abbinarli al meglio

Accessori moda uomo: Come sceglierli e come abbinarli al meglio

Nella moda maschile, gli accessori svolgono un ruolo fondamentale, troppo spesso sottovalutato. D’altra parte, sono sempre i dettagli a fare la differenza.
Moda mare 2022: i consigli di stile Lettura Accessori moda uomo: Come sceglierli e come abbinarli al meglio 3 minuti

Cinque regole d’oro per non sbagliare nella scelta degli accessori da uomo

Nella moda maschile, gli accessori svolgono un ruolo fondamentale, troppo spesso sottovalutato. D’altra parte, sono sempre i dettagli a fare la differenza. Una regola aurea che vale anche quando si decide di personalizzare il proprio outfit con un tocco originale. Ma come si sceglie il giusto accessorio? Come coordinare al proprio look elementi come cravatta, cappello, cintura, orologio o bracciali? Non è difficile, basta seguire pochi ma cruciali accorgimenti.

Cravatte, cinture, cappelli, zaini e borselli di vario genere, orologi, anelli. Chi pensa che gli accessori, nel mondo della moda, siano “roba da donne” probabilmente non ha mai compreso fino in fondo le potenzialità del guardaroba maschile. Gli accessori da uomo, infatti, sono un elemento imprescindibile, un tocco di stile che può regalare originalità anche all’outfit più ordinario. L’importante, però, è saperli scegliere e abbinare con cura, altrimenti si rischia l’effetto opposto, cioè dare l’impressione di sciatteria e cattivo gusto. Ecco le 5 regole basilari da seguire per non sbagliare nella selezione degli accessori.

  1) Prima gli indumenti, poi gli accessori 

Sembra banale da dire, ma è meglio ribadirlo: quando si decide come vestirsi bisogna partire prima dall’outfit complessivo, che va scelto sulla base dell’occasione (lavoro, festa, serata galante, eccetera). Solo in un secondo momento ci si può dedicare agli accessori, che a quel punto, però, non potranno discostarsi dallo stile generale.

  2) Non esagerare con i colori

Giocare con i colori è sempre una buona idea ma non bisogna lasciarsi prendere la mano. Questa regola vale soprattutto per cravatte, cappelli, sciarpe ed altri accessori destinati ad essere molto visibili e prodotti anche in fantasie molto accese. L’ideale è rimanere entro il limite di due tonalità, e se si scelgono capi in tinta unita, la cosa migliore è spezzare con soluzioni tono su tono.

  3) Le scarpe comandano sugli accessori in pelle

Gli accessori in pelle (soprattutto le cinture) sono molto diffusi nel guardaroba maschile e molto amati. Per capire come sceglierli quando si prepara il proprio outfit basta affidarsi a una rigida regola di riferimento: vanno abbinati tutti alle scarpe (tranne un’eccezione, di cui si dirà più avanti). Sono le calzature, infatti, a dettare legge per quanto riguarda la pelle. E da qui non si scappa.

  4) L’orologio comanda sugli accessori in metallo

Discorso analogo vale per l’orologio, che può essere definito come il re degli accessori maschili. Tutto ciò che è in metallo va coordinato con ciò che si indossa al polso: bracciali, collane (eccetto quelle religiose), orecchini ma anche la fibbia della cintura. Ovviamente, on è necessario che si tratti dello stesso metallo (né che sia identica la lavorazione), basta che ci sia accordo di colore.

  5) Borse e zaini senza regole

In chiusura, una regola che afferma la mancanza di regole. Si tratta di quella (in parte già anticipata) che riguarda borse e zaini. Trattandosi di accessori molto particolari, la cui scelta è legata soprattutto alla comodità e alla praticità, non sono vincolati a norme specifiche. Quindi, se sono in pelle non vanno accordati alle scarpe e, in generale, chi li indossa non è tenuto a seguire il colore complessivo dell’outfit.

ASSISTENZA 24 H

Puoi contattarci in qualsiasi momento e saremo felici di risponderti il prima possibile:

whatsapp

+39 3913645496

email

support@saveone.it