Met Gala, tutti i segreti dell’evento benefico più glamour

Met Gala, tutti i segreti dell’evento benefico più glamour

Ogni anno, il Met Gale offre la possibilità di sfoggiare abiti creativi su una passerella prestigiosa.  L’edizione 2022 ha visto il trionfo di Blake Lively, con un abito che ha cambiato colore.

Mocassini da uomo, una scarpa che ha fatto la storia. Lettura Met Gala, tutti i segreti dell’evento benefico più glamour 4 minuti Prossimo Occhiali da sole da uomo: ecco come sceglierli

Met Gala 2022, tutto i look che hanno stregato la passerella benefica

Come ogni anno, il Met Gala ha catalizzato l’attenzione della moda mondiale. La serata di beneficienza a sostegno del Costume Institute del Metropolitan Museum ha chiamato a raccolta grandi star internazionali che hanno fatto sfoggio di abiti di ogni tipo. Imperdibili i look di Blake Lively, Kim kardashian e Glenn Close.

Gli eventi di beneficienza più riusciti, quelli che attirano donazioni e riflettori, sono quelli che sanno mescolare in modo equilibrato intento sociale e mondanità, cuore e lusso. Anno dopo anno, il Met Gala riesce sempre a centrare questo obiettivo e a far parlare di sé soprattutto per l’eleganza e la spregiudicatezza che si possono ammirare lungo la sua passerella. L’edizione 2022 non ha fatto eccezione. Impossibile, ormai, considerarla solo una serata benefica.

 

Cos’è il Met Gala, la sera di beneficienza più famosa al mondo

Per quei pochi che ancora non lo conoscono, è bene spendere qualche parola sul Met Gala e sulla sua storia. Si tratta di uno storico evento di beneficienza, nato nel 1948, che punta a raccogliere fondi per sostenere il Costume Institute del Metropolitan Museum di New York (in effetti, il vero nome della manifestazione sarebbe Costume Institute Gala). I 400 fortunati partecipanti (prima del Covid erano 600) sborsano fino a 35mila euro per esserci. Al di là dell’intento sociale, però, il Met Gala, nel corso dei decenni, si è trasformato in uno degli eventi di lusso più famosi nel mondo, con le star che fanno a gara per presenziare e per risaltare con il loro abito. Ogni anno, infatti, il Costume Institute sceglie un tema a cui devono ispirarsi gli abiti dei partecipanti. In questo modo, il Gala si trasforma in una gara di creatività, con vestiti di tutte le fogge che sfilano sul tappeto rosso.

Met Gala 2022, i look più chiacchierati

Ed è quello che è accaduto anche nell’edizione 2022, andata in scena il 2 maggio. Tema scelto: Gilded glamour, ovvero l’epoca d’oro dello stile made in USA. Spazio, quindi, agli abiti sfarzosi, ai gioielli importanti, ai corsetti. Molti i look che hanno lasciato a bocca aperta, ma non è mancata anche qualche stonatura. Sicuramente Blake Lively non è tra queste. Il suo outfit, infatti, non ha deluso le aspettative, rendendosi protagonista anche di una strabiliante trasformazione. L’attrice si è presentata sul red carpet con un vestito che ricordava la Statua della Libertà e che, nel bel mezzo della festa, ha addirittura mutato colore, complice uno scenografico cambio d’abito, avvenuto al centro di una scalinata. Decisamente più sobri ma non meno azzeccati, i coniugi Ferragnez hanno sfoggiato un look black con dettagli dorati. Peraltro, il vestito di Chiara Ferragni era un sentito omaggio all’ultima collezione (1997) di Gianni Versace, fratello della sua amica Donatella. Anche Kim Kardashian ha scelto la strada dell’omaggio, nel suo caso a una diva del calibro di Marylin Monroe. La popolarissima show girl, infatti, è dimagrita 7 chili pur di riuscire a entrare nel tubino che l’iconica attrice indossava quando cantò buon compleanno a John Kennedy. In chiusura, meritano la menzione d’onore anche Sarah Jessica Parker, in un sontuoso abito lungo, Cara Delivingne, che ha osato con un “quasi nudo”, e l’immortale Glenn Close, avvolta nel rosa Peccioli.

ASSISTENZA 24 H

Puoi contattarci in qualsiasi momento e saremo felici di risponderti il prima possibile:

whatsapp

+39 391364596

email

support@saveone.it